Image Cross Fader Redux

archivio notizie

 

novità sito cgil Firenze

link utili

novità sito cgil Firenze
novità sito cgil Firenze

organizzazione

chi fa cosa

memoria

coordinamento  donne

categorie e servizi

sedi

come si finanzia la Cgil

Cgil Firenze

Agenda
  

 
ANPI

A scuola di antifascismo
I fascismi oggi in Italia ed in Europa

giovedì 26 maggio
ore 17
Scuola "Giuseppe Verdi"
via C. Monteverdi 1/E

Partecipano:

Valter Boscarello
Portavoce di "Memoria antifascista" - Milano

Matteo Albanese
autore di una ricerca sui nuovi fascismi e Casa Pound

Rosanna Casu
Segreteria della FLC/CGIL - Firenze

Gianluca Lacoppola
Presidente dell'ANPI - Sezione "Di Vittorio" - Firenze

Coordinano: 
Maura Graziani
(Gruppo di genitori promotori dell'iniziativa)

e Barbara Orlandi
Rete Antifascista di San Jacopino-Porta a Prato

Sono previsti il saluto del dirigente scolastico dell'istituto comprensivo Verdi, Giacomo Forti, e l'intervento di un rappresentante dell'Assemblea Antifascista di Novoli-Maragliano.
 

Cgil Firenze

Contrattazione

Contratti nazionali


LA CGIL ESPRIME UN GIUDIZIO CRITICO SULLA PROPOSTA DI MODIFICA COSTITUZIONALE

..La Cgil, dunque, valuta la modifica costituzionale approvata dal Parlamento un'occasione persa per introdurre quei necessari cambiamenti atti a semplificare, rafforzandole, le istituzioni pubbliche, e giudica negativamente quanto disposto, da tale proposta di modifica, perché introduce nella nostra Carta norme incongrue ed inefficaci.

La Cgil si impegna a promuovere un’informazione di massa e momenti di confronto per favorire una scelta partecipata e consapevole di lavoratori e lavoratrici, pensionati e pensionate, cittadini.

Il Documento integrale


 

Bando per due ricerche sull'antifascismo nelle fabbriche fiorentine


wikilabour

 

Borgo dei Greci,3 - 50122 Fi
Tel 05527001
Fax 0552700423 segreteria@firenze.tosc.cgil.it
PEC cgil.firenze@pecgil.it

scegli come pagina iniziale         aggiungi ai preferiti       aggiornamento 26/05/2016

Carta Universale dei Diritti del lavoro puoi firmare il 27 Maggio a Firenze in Viale Talenti (c/o Coop), alla Stazione Leopolda dalle 10 alle 22, al Teatro Puccini dalle 21 alle 23 e a Grassina dalle 9 alle 13 e a Borgo SL c/o Festa dello Sport dalle 16 alle 20

 

Rassegna Stampa

Modifica costituzionale:
Villa Ragionieri,
chiude, Unipol ha deciso
Grande Distribuzione,
Sabato sciopero
Guess’ e ‘Braccialini’, 
lavoratori uniti
La Fiom,
«occupa» la Leopolda

Altre notizie

Rassegna Stampa Cerca su Cgil Firenze con Google

Modifica costituzionale: 
Approvato dal comitato direttivo un documento che evidenzia tutte le preoccupazioni del primo sindacato italiano rispetto alla proposta di riforma approvata dal Parlamento, a partire dall'assenza di un dibattito all'altezza
da Rassegna.it
Il documento approvato dal direttivo


Guess’ e ‘Braccialini’, 
lavoratori uniti

In piazza per conservare i posti di lavoro: 260 sono a rischio
La segretaria della Cgil di Firenze Paola Galgani. «Su queste due vertenze e sul sistema moda a Firenze si pone una questione del rapporto fra i grandi marchi e questo territorio che ha sempre garantito la qualità dei prodotti attraverso le competenze di questi lavoratori»
Monica Pieraccini su la Nazione 26 Maggio
Video pubblicato su You Tube da RTV38


Grande Distribuzione,
Sabato sciopero
in Toscana vele in giro e presìdi nei centri commerciali
Comunicato 25 Maggio


Villa Ragionieri,
chiude, Unipol ha deciso
licenziati i 110 dipendenti
Giulio Gori sul Corriere Fiorentino 20 Maggio
Fp Cgil, Cisl Fp e Uilfpl: arrogante e punitivo atteggiamento UnipolSai verso addetti Villa Ragionieri. 
Parte oggi lo stato agitazione del personale e la richiesta a Regione e Azienda Sanitaria Centro per l'apertura di un tavolo crisi per salvaguardia posti lavoro diretti e indiretti.
Comunicato 25 Maggio


Ceramica, 
il quadro di oggi
nelle imprese del settore c'è lavoro per 150 addetti
«Negli anni – dice Stefano Scibetta dalla Filctem-Cgil – sono state provate varie iniziative, i cosiddetti fattori indiretti di sviluppo, i risultati ci sono stati ma non sono durati».
da la Nazione 25 Maggio


Pensioni e lavoro, Incontro oggi (martedì 24 maggio) a Roma tra il ministro del Lavoro Poletti e i vertici di Cgil, Cisl e Uil. Molte le questioni da affrontare: l'anticipo pensionistico, la previdenza complementare, gli incentivi all'occupazione, l'utilizzo dei voucher da Rassegna.it


Ataf,
"il peggio deve ancora arrivare"
Cgil in campo: "I passeggeri hanno ragione"
LA FILT Cgil pronta a proclamare sciopero in Ataf, ma le altre sigle rispondono picche.
mo.pi. da la Nazione 24 Maggio


La Fiom,
«occupa» la Leopolda
In vetrina le eccellenze del lavoro
Dal fabbro alle sonde Galileo, mostra sulla "Firenze Metalmeccanica"
«Il lavoro torna a casa sua – dice Daniele Calosi, segretario provinciale della Fiom – perché la Leopolda, ex storica officina era un luogo di lavoro»
di Stefano Vetusti su la Nazione 24 Maggio


Centri per l'Impiego,
incertezza insopportabile
'La Regione Toscana, a differenza di altre ne ha assunto la gestione, ma le preoccupazioni rimangono tutte'
Comunicato 24 Maggio 


Maggio in crisi,
ma ai dirigenti viene aumentato lo stipendio
Triola diventa direttore generale e arriva a 150mila euro, il capo area tecnica Cova passa da 80 a 100mila
Del fatto si sono accorti i sindacati che hanno consultato i dati messi on line dal teatro
Ernesto Ferrara su la Repubblica 23 Maggio
Nardella era all’oscuro degli aumenti
Ernesto Ferrara su la Repubblica 24 Maggio


Economia, 
la Toscana non riparte
Ires e Cgil Toscana: frenano le assunzioni e boom dei voucher
Comunicato 23 Maggio
Finiti gli incentivi calano del 25,6% le assunzioni a tempo indeterminato
da la Repubblica 24 Maggio
Video pubblicato su You Tube da Cgil Toscana


Sanità, 
i sindacati toscani bocciano la variazione di bilancio della Regione
Tagliare 47 milioni di euro di stanziamenti già decisi per finalità importanti (dalla non autosufficienza alle liste d’attesa) e utilizzarli per ripianare il disavanzo nei conti della sanità toscana è un tradimento degli impegni presi verso i cittadini e i loro bisogni.
Comunicato 23 Maggio


Firenze,
Sciopero vigili urbani il 5 giugno
Rsu: manca personale e si vuole tagliare salario
Ansa 20 Maggio
Il Comune: pronti al dialogo
Emanuele Baldi da la Nazione 21 Maggio


Carta dei diritti del lavoro,
il tour Cgil toccherà anche Firenze
Dal 23 maggio al 18 giugno un pullman attraverserà tutta Italia
Comunicato 21 Maggio


Scuola, 
Oggi lezioni a rischio
sesta volta in 20 giorni
Le mamme: «Uno stop a settimana»
un altro sciopero. Famiglie furibonde
«Capiamo bene i disagi — dice Alessandro Rapezzi, Flc Cgil — i lavoratori della scuola sono anche genitori, ma vorremmo che tutti comprendessero che un nuovo contratto è una cosa che interessa anche le famiglie»
Lisa Baracchi dal Corriere Fiorentino 20 Maggio
Scuola, sciopero in Toscana con manifestazione a Firenze. I sindacati: "Il Governo ci ascolti"
Comunicato 20 Maggio
Video pubblicato su You Tube da Toscanamedia


Pensionati,
Così il segretario dello Spi Cgil Ivan Pedretti ha chiuso la manifestazione nazionale di piazza del Popolo, evocando anche la possibilità dello sciopero generale. I sindacati chiedono potere d'acquisto, parificazione fiscale e modifica della legge Fornero
da Rassegna.it
Video pubblicato su You Tube da Liberetà


Guess,
nuove lotte in arrivo
iniziativa per il "Denim day"
Comunicato 19 Maggio


Eli Lilly,
pronta al raddoppio
E il liceo trasloca
La festa per i 140 anni della farmaceutica. Tra sei mesi via ai lavori per il nuovo stabilimento
Silvia Ognibene sul Corriere Fiorentino 19 Maggio


Ginori,
incontro in Regione

per chiarire le prospettive 
acquisizione dei terreni e sblocco degli investimenti
Comunicato 9 Maggio
Enrico Rossi: «La Ginori resti dov’è»
A.P. dal Corriere Fiorentino 19 Maggio


Seves, 
è tutto fermo mancano i soldi
“Nardella chiarisca”, la Cgil chiama in causa il sindaco, che un anno fa aveva detto: accordo vicino. Gli operai si mobilitano
Il sì di Fidi Toscana è arrivato a settembre scorso, però non c’è ancora l’ok delle banche
Ernesto Ferrara su la Repubblica 18 Maggio
Appello di Palazzo Vecchio
da la Repubblica 19 Maggio


Gruppo Villa Maria Beatrice Hospital,
soddisfazione e amarezza
per i 100 lavoratori
Comunicato 19 Maggio


Braccialini,
milioni di perdita e di ordini
Ipotesi concordato in bianco
Ci sono soggetti interessati ad entrare nella società
Vertice in Regione e Flash Mob di protesta dei dipendenti
Fabrizio Morviducci su la Nazione 18 Maggio
Video pubblicato su You Tube da RTV38


Pensionati,
#aTestaAlta
Manifestazione 19 maggio a Roma. 
In tanti dalla Toscana. 
Domani conferenza stampa
Comunicato 16 Maggio
Dalla Toscana 66 pullman diretti a Roma
da la Repubblica 18 Maggio


Calzaturificio Pakerson,
non chiude più ma ristruttura
Cambio di rotta
Così, spiega Silvia Mozzorecchi della Filctem Cgil empolese, sono rinate le speranze di poter salvare almeno parte dei lavoratori messi in mobilità
i.c. da la Repubblica 18 Maggio


Bcc, 
a rischio 300 posti di lavoro
La creazione della holding unica imporrà tagli di costi e di personale. E i numeri potrebbero anche aumentare
Tassi: “Le situazioni più critiche sono quelle di Federazione Toscana e di Sinergia”
Maurizio Bologni su la Repubblica 17 Maggio


Scuola Infanzia Comunale,
botta e risposta
tra FP Cgil e la Vice Sindaco Giachi
“Iscrizioni in calo” Giachi alle mamme: basta con i teoremi.
Il comitato: via i bambini dove ci sono gli educatori La vicesindaca: nessuna fuga dalla sperimentazione
Comunicato 14 Maggio
Mamme «no appalti» in Consiglio comunale
dal Corriere Fiorentino 17 Maggio
La vicesindaca replica alle dichiarazioni della Uil
Comunicato 17 Maggio

Susanna Camusso a Boccia (Neo Presidente Confindustria): scambio salario-produttività è visione vecchia
"La visione che mette in relazione lo scambio tra salario e produttività è una visione vecchia che non tiene conto del calo degli investimenti e del ritardo tecnologico delle imprese". Così il leader della Cgil, Susanna Camusso, ha commentato le parole del nuovo presidente degli industriali, Vincenzo Boccia, che ha definito cruciale lo scambio salario-produttività.
In generale, secondo Camusso, la relazione di Boccia "è contraddittoria" ma contiene "temi nuovi e importanti come la legalità e i migranti". Tra le "affermazioni importanti", a giudizio del leader della Cgil, c'è il passaggio sulla riforma della contrattazione che spetta alle parti sociali." E' un'affermazione importante - ha detto - dire che le relazioni industriali sono un tema delle parti sociali e non del governo".


Istat, aumenti delle retribuzioni mai così bassi dal 1982
L'aumento tendenziale delle retribuzioni contrattuali orarie dello 0,6% ad aprile è il più basso registrato dall'Istat in 34 anni di serie storiche, iniziate nel 1982.
E' quanto si apprende dall'istituto di statistica. Il valore minimo precedente era stato toccato a gennaio (+0,7%).
Ad aprile l'indice Istat delle retribuzioni contrattuali orarie rimane invariato rispetto al mese precedente e aumenta dello 0,6% nei confronti di aprile 2015. Complessivamente, nei primi quattro mesi del 2016 la retribuzione oraria media è cresciuta dello 0,7% rispetto al corrispondente periodo del 2015. Con riferimento ai principali macrosettori, ad aprile le retribuzioni contrattuali orarie registrano un incremento tendenziale dello 0,8% per i dipendenti del settore privato (0,7% nell'industria e 0,8% nei servizi privati) e una variazione nulla per quelli della pubblica amministrazione a causa del blocco della contrattazione. 
Aumenta l'attesa media per il rinnovo dei contratti collettivi di lavoro e raggiunge il periodo più lungo rilevato dall'Istat dall'inizio di queste serie storiche, nel 2005. Calcolata sull'insieme dei dipendenti, l'attesa ad aprile supera i due anni (24,3 mesi) in crescita dai 20,5 mesi del 2015. Nel solo settore privato il dato cala a 9,1 mesi, mentre il pubblico impiego sconta il blocco della contrattazione. La quota di dipendenti in attesa di rinnovo nell'insieme dell'economia è pari al 64,1%, in aumento rispetto al mese precedente (59,2%). Complessivamente i contratti scaduti sono 52 (di cui 15 appartenenti alla pubblica amministrazione) relativi a circa 8,3 milioni di dipendenti (di cui circa 2,9 milioni nel pubblico impiego).


Voragine sul Lungarno, Paola Galgani (segretaria generale Cgil Firenze): "Vedere un pezzo di città sprofondare deve far riflettere e intervenire, la manutenzione costante del territorio non sia conseguente alle emergenze"
"A 50 anni dalla grande alluvione, quella sì una grande ferita per Firenze, vedere sprofondare un pezzo della città deve far riflettere e intervenire. Con le dovute differenze, il tema della manutenzione e del mantenimento costante del territorio non può essere conseguente alle emergenze. Nel caso di Lungarno Torrigiani auspico che siano rapidamente individuate le cause, sperando che non ci siano ulteriori danni a partire dalla spalletta dell'Arno. Stanotte per fortuna non ci sono state vittime ma questo non può far venir meno l'accertamento e l'intervento sulle cause". Paola Galgani


Crolla l'industria italiana: a marzo la peggior frenata dal 2013. Fatturato -6,5%.
Battuta d'arresto per l'industria italiana che a marzo registra la peggior frenata dall'estate del 2013 con una contrazione del fatturato del 3,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e dell'1,6% su febbraio. In discesa anche gli ordinativi (-3,3%), che però, rispetto all'anno precedente, crescono dello 0,1%. A trainare il crollo è in particolare il comparto delle auto che scende del 6,5% registrando la prima battuta d'arresto dal dicembre del 2013. Dati che preoccupano gli addetti ai lavori perché rischiano di zavorrare la già lenta ripresa economica.


Pensioni: Susanna Camusso, "la notizia di oggi è l'apertura del confronto, ma siamo ai titoli"
"La notizia è che oggi, dopo lungo tempo, il governo ha proposto di avviare un confronto di merito su due grandi temi: previdenza e lavoro. E' il risultato della nostra iniziativa, innanzitutto quella sulla piattaforma delle pensioni, e di aver tenuto sempre alta la pressione. Non è una novità da poco". Lo ha detto ai giornalisti, il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, al termine dell'incontro al Ministero del Lavoro, spiegando che "il confronto di oggi è stato sostanzialmente sulla compilazione dell'agenda" che verrà poi discussa.
"Il ministro - ha specificato Camusso - si è impegnato a convocare successivi incontri di merito in cui misureremo anche se il confronto si traduce in una effettiva disponibilità a costruire soluzioni o si limita all'ascolto".
"Nel merito il governo non ha illustrato nulla. Cifre non ce ne sono. Il governo non ha ritenuto di proporre una sua piattaforma, ha ascoltato la nostra, che già conosceva, e fatto agenda. Siamo solo ai titoli".
Quanto all'ipotesi dello sciopero generale, il segretario generale della Cgil ha precisato: "Quando si apre una vertenza si fa una piattaforma e la si sostiene con la mobilitazione se necessario."


Contratto Metalmeccanici, dodici ore di sciopero a maggio e giugno
Fiom, Fim e Uilm dopo l'incontro di oggi: "Manifestazioni regionali il 9 e 10 giugno. Federmeccanica e Assistal sono ancora al palo. Il negoziato va sbloccato. Anche nell'ultimo round le parti hanno impedito l'avvio di una vera trattativa"
Le segreterie nazionali Fim, Fiom e Uilm proclamano lo sciopero dello straordinario e della flessibilità, da effettuarsi nelle giornate di sabato 28 maggio e sabato 11 giugno. Insieme a questo, indicono un pacchetto di 12 ore di sciopero da effettuarsi nel mese di maggio con iniziative articolate e nel mese di giugno con manifestazioni regionali da svolgersi il 9 e il 10 giugno.
Il nostro obiettivo - ribadiscono - è riaffermare un Ccnl che garantisca il potere d’acquisto del salario per tutti i metalmeccanici, che qualifichi le relazioni industriali, estenda la contrattazione di 2° livello su tutti gli aspetti che compongono la prestazione lavorativa, migliori l'organizzazione del lavoro e le condizioni di lavoro e introduca nuovi diritti di formazione, welfare, partecipazione e valorizzazione delle professionalità per tutti, tuteli tutte le forme di lavoro e l’occupazione, faccia ripartire gli investimenti e rilanci una vera politica industriale: questo è il rinnovamento che vogliamo e di cui c’è bisogno"


Fuori tutti ancora più forte! Prossimo 28 maggio è sciopero nella Grande Distribuzione
Il 28 maggio sarà sciopero Fuori Tutti per le lavoratrici e i lavoratori della Grande Distribuzione Organizzata aderente a Federdistribuzione, si è rotta infatti, a causa dell’arroganza e delle richieste inaccettabili dell’associazione datoriale, la trattativa per la definizione del Contratto Nazionale .
A subirne le conseguenze sono i dipendenti, senza un quadro normativo di riferimento, senza aumenti contrattuali ormai da ottobre 2013, a differenza dei colleghi delle imprese di Confcommercio, e in balia delle decisioni, a volte ricattatorie, delle aziende.
Per la terza volta in meno di un anno, le lavoratrici e i lavoratori scenderanno in piazza per far sentire la loro protesta, ancora più forte.
Il 28 maggio saranno organizzate iniziative e manifestazioni a livello locale, con l’obiettivo di coinvolgere quanti più lavoratori possibili e ottenere la solidarietà di clienti e cittadini.


Fiom Cgil Toscana: rinnovi Rsu nelle aziende metalmeccaniche 'indiscutibile affermazione della Fiom Cgil.
Su 1058 delegati metalmeccanici eletti 847 sono della Fiom' A seguito della tornata nei rinnovi Rsu nelle aziende metalmeccaniche in tutta la regione, registriamo una indiscutibile affermazione della Fiom Cgil.
In Toscana risultano eletti nei luoghi di lavoro 1058 delegati metalmeccanici:
847 appartengono alla Fiom (80,20%), 145 alla Fim Cisl (13,73%), 52 alla Uilm Uil ( 4,9%), 7 Usb, 5 Ugl, 2 Fismic.
La Fiom nella gran parte delle aziende di settore in Toscana è l'unico sindacato presente, ed è quasi sempre maggioranza in tutte le imprese dove sono state elette le Rsu. Non lo è solo in qualche sporadico caso.


Pensioni, Camusso: senza risposte ragionevoli sciopero generale
Se il Governo non darà risposte sulle pensioni è "perfettamente ragionevole" pensare anche allo sciopero generale. Lo ha detto il leader della Cgil, Susanna Camusso, a margine della manifestazione nazionale dei pensionati a Roma. La proposta dello sciopero sarà lanciata alla confederazione dal segretario generale dello Spi-Cgil, Ivan Pedretti.
"Le cose stanno così - ha affermato Camusso - manifestando e scioperando, se le risposte non ci sono".
Camusso ha poi sottolineato che "conviene al Governo avere la disponibilità a trovare una soluzione. Speriamo che apra il confronto e che abbia intenzione di modificare una legge profondamente ingiusta".
Il numero uno della Cgil ha aggiunto che è "importante" iniziare il confronto sulla flessibilità dell'età di pensionamento dopo oltre un anno di annunci.

Coord. Donne
Raccolta accordi
e piattaforme su buone pratiche e contrattazione

TelefonaServizio DonnachiamaDonna

 
SisIl sistema dei servizi
Le système des services
The service structure
El sistema de los servicios

dal 5/5/2001

statistiche del sito

webmaster M Mellini

Borgo dei Greci,3 - 50122 Fi - Tel 05527001 - Fax 0552700423 - segreteria@firenze.tosc.cgil.it