Image Cross Fader Redux

archivio notizie

 

novità sito cgil Firenze

link utili

novità sito cgil Firenze
novità sito cgil Firenze

organizzazione

chi fa cosa

memoria

coordinamento  donne

categorie e servizi

sedi

come si finanzia la Cgil

Cgil Firenze

Agenda
  

 
Sinistra Italiana

Costituzione Lavoro Legalità
Quali diritti per i cittadini?

Venerdì 6 Maggio
ore 21,15
Sala Consiliare Comune di Pontassieve
Via Tanzini 30

incontro con

Alfredo D'Attorre
Parlamentare SI

Daniele Calosi
Seg. Gen. Fiom Firenze

Sandra Bonsanti
Libertà e Giustizia

Coordina
Daniele Vichi
Sinistra Italiana
 

Cgil Firenze

Contrattazione

Contratti nazionali


Vertenza Cgil Cisl e Uil sulle pensioni


CORSO

In preparazione al concorso pubblico di

INFERMIERE

La Funzione Pubblica CGIL di Firenze organizza un corso di preparazione per il concorso pubblico per infermieri categoria "D" indetto da ESTAR delibera n 155 del 6 Aprile 2016.

Il corso di preparazione si terrà tra fine Maggio e inizio Giugno

Sono aperte le iscrizioni!!

Ricordati che la prenotazione è obbligatoria

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI CONTATTA LA FP CGIL FIRENZE
dalle ore 9,00 alle 13 e dalle ore 14,30 alle ore 17,30 al 0552700531 oppure scrivi a fp@firenze.tosc.cgil.it


wikilabour

 

Borgo dei Greci,3 - 50122 Fi
Tel 05527001
Fax 0552700423 segreteria@firenze.tosc.cgil.it
PEC cgil.firenze@pecgil.it

scegli come pagina iniziale         aggiungi ai preferiti       aggiornamento 06/05/2016

Carta Universale dei Diritti del lavoro puoi firmare il 7 Maggio a Scandicci dalle 10 - 12 in Piazza della Resistenza e a Fucecchio dalle 16-19 in Piazza Montanelli

 

Rassegna Stampa

Amianto, Percorso sanitario specifico
Sciopero,
Turismo, mense, pulizie, farmacie
Maggio Fiorentino,
Stipendi in attesa
Scuola Infanzia,
assemblea pubblica
Braccialini,
una boccata d'ossigeno
Ginori,
il museo si salva insieme alla fabbrica
Firenze,
sui turni di notte i vigili scioperano
Operai forestali,
nuovo sciopero

Altre notizie

Rassegna Stampa Cerca su Cgil Firenze con Google

Sciopero,
Turismo, mense, pulizie, farmacie
Alla base dell'astensione di oggi la richiesta di un nuovo contratto
«Voglio anche far notare – aggiunge Massimiliano Fabozzi della Filcams CGIL– che abbiamo ritrovato l’unità sindacale a fronte di una situazione di difficoltà»
di Bruno Berti su la Nazione 6 Maggio
Oltre 5.000 in piazza a Firenze Comunicato 6 Maggio
Video pubblicato su You Tube da Cgil Toscana


Amianto,
Percorso sanitario specifico
da Regione Toscana, 1 mln di euro per ex esposti Lavoratori sono 5.600
Ansa 6 Maggio


Villa Ragionieri,
verso la salvezza i 134 dipendenti

Si tratta di ridistribuire i dipendenti nelle varie cliniche convenzionate fiorentine
L’assessore alla Sanità Stefania Saccardi vuole presentare venerdì prossimo ai sindacati la soluzione
Michele Bocci su la Repubblica 3 Maggio
Sanità privata si farà carico gran parte personale, assicura Asl. Sindacati, vigileremo
Comunicato 6 Maggio


Maggio Fiorentino, 
Stipendi in attesa
Il Governo deve sbloccare la rata Fus
L'incontro col nuovo commissario Sole
di Ilaria Ulivelli su la Nazione 5 Maggio
Il sovrintendente: «Bilancio 2015 positivo, resta la zavorra da 60 milioni di euro» Marzio Fatucchi dal Corriere Fiorentino 6 Maggio
Approvato il consuntivo 2015. Per pagare i dipendenti resteranno a secco i fornitori
Ilaria Ciuti su la Repubblica 6 Maggio


Firenze,
sui turni di notte i vigili scioperano
tutti i sindacati della polizia municipale di Firenze che ieri in assemblea, all’unanimità, hanno votato lo stato di agitazione, due giorni di sciopero e una manifestazione.
Il sit-in Lunedì sotto la sede della prefettura
M.F. dal Corriere Fiorentino 5 Maggio
Palazzo Vecchio tira dritto
L’assessore: sciopero? La riorganizzazione va avanti. E annuncia il via ad altre 15 assunzioni
Cla.B. dal Corriere Fiorentino 6 Maggio


Braccialini,
Una boccata d'ossigeno: basterà?
Iniezione di capitali
«La notizia è positiva – ha detto Massimo Bollini della Filctem Cgil – rimane l’ansia rispetto al sapere come e quando verranno messi questi soldi e quali saranno gli scenari per il futuro»
Ieri la manifestazione di protesta dei lavoratori davanti all’azienda
La produzione può ripartire Ma sui marchi c’è incertezza
di Fabrizio Morviducci su la Nazione 5 Maggio
Ricapitalizzazione, la Filctem Cgil: "Vogliamo vederci chiaro" comunicato 5 Maggio
Video pubblicato su You Tube da RTV38


Ginori,
il museo si salva insieme alla fabbrica
Enrico Rossi: “Va mantenuto l’insediamento produttivo negli attuali capannoni a Sesto Fiorentino”
La segretaria della Camera del Lavoro Paola Galgani, «no a eventuali tentativi di far prevalere intenti speculativi sull’area»
Maria Cristina Carratù sulla Repubblica 5 Maggio


Scuola Infanzia Comunale,
Assemblea pubblica
per salvare il futuro, no agli appalti
Comunicato 5 Maggio


Operai forestali, 
nuovo sciopero
da programmare in concomitanza del periodo dell'antincendio boschivo
Cgil-Cisl-Uil Toscana di categoria: attacco a Rossi, allarme antincendio
assemblee sui posti di lavoro
Comunicato 4 Maggio
Operai forestali, Remaschi: "Regione mantenuto gli impegni, sindacati sbagliano ad annunciare scioperi" Comunicato 5 Maggio


Pubblico impiego,
la Toscana si ferma
La protesta dei Confederali dalla Sanità ai Comuni
per contratto, occupazione e servizi ai cittadini
dal Corriere Fiorentino 1 Maggio
"Siamo dodicimila" hanno scandito i sindacati dal palco di Firenze Comunicato 3 Maggio
“Siamo scesi in piazza contro la provocazione del governo Renzi” da la Repubblica 5 Maggio
Video pubblicato su You Tube da NotiziediPrato


Cartotecnica Maestrelli,
Sciopero per gli stipendi a rischio
L’azienda è in difficoltà: si teme la chiusura definitiva
Salvatore D’Amico, Slc-Cgil Empolese Valdelsa: «Dopo i 10 licenziamenti avvenuti a dicembre, la proprietà si era detta impegnata a rilanciare azienda e a mantenere rapporti corretti con i lavoratori»
Y. C. da la Nazione 3 Maggio
Interviene il sindaco
Ieri ha incontrato i lavoratori e prepara un vertice tra le parti S. P . da la Nazione 4 Maggio


I Gigli,
via libera al sistema biometrico
per l'accesso dei dipendenti
Accordo Direzione-Filcams Cgil
Comunicato 2 Maggio
Quattro anni di trattativa con personale e Garante
di M. Serena Quercioli su la Nazione 4 Maggio


Guess, 
in arrivo i licenziamenti
aperta procedura per 88 lavoratrici
Rsu e Filctem, gravissima ed inaccettabile decisione azienda
Comunicato 29 Aprile
I lavoratori incontrano il sindaco di Firenze
da firenze.repubblica.it 1 Maggio
Consiglio Regionale Toscana, scongiurare la  delocalizzazione Ansa 4 Maggio


Scuola,
«Concorsone» Amaro
I candidati bocciano il primo test
"Italiano in salita, inglese impossibile"
Diplomi magistrali Paola Pisano (Flc-Cgil): «Il consiglio di Stato ha stabilito che possono essere inseriti con riserva nelle graduatorie ma sulla validità
del titolo magistrale come abilitante si aspetta la pronuncia del Tar»
di Elettra Gullè su la Nazione 3 Maggio


ex Electrolux, 
entra nel vivo il procedimento penale
contro i vertici della ISI rinviati a giudizio per la fallita riconversione dello stabilimento di Scandicci con i suoi 450 lavoratori
Comunicato 3 Maggio


Ataf, 
sindacati sul piede di guerra
"Ritardi per i lavori della tramvia"
"Chiudere la stazione quando il parcheggio è completo"
da Firenze Today 2 Maggio


Cerealia, 
nuovo incontro per i 25 addetti

ancora non hanno trovato l’accordo sul cambio dell’appalto
Nella prossima settimana nuova riunione
La Uil congela il suo accordo con Servizi toscani
dal Tirreno 1 Maggio


Dimissioni in bianco,
ancora un incubo
Ancora molte aziende adottano questo ed altri sistemi
«Perché - ammette Chiara Liberati della Filcams CGIL - questo non è un Paese per donne»
Ilaria Bonuccelli sul Tirreno 1 Maggio


Primo Maggio,Da Genova, Camusso, Barbagallo e Furlan ribadiscono: il governo intervenga sulla Fornero e rinnovi i contratti. Duri anche i giudizi su Confindustria: sono anni che non si investe in tecnologia e innovazione. La leader Cgil chiede verità per Giulio Regeni 
di Stefano Iucci su Rassegna.it


Firenze, 
le Manifestazioni del 1° Maggio

La notte rossa della Cgil
Comunicato
I comizi più importanti sono al femminile
di Irene Puccioni su la Nazione 29 Aprile
Empoli: Il bel tempo salva il corteo. Grande partecipazione
Comunicato 1 Maggio
Video pubblicato si You Tube da Cgil Toscana


Cmp di Poste Italiane,
incontro dei sindacati
con parlamentari e istituzioni invitate
Comunicato 28 Aprile
«Cmp Poste, vietato abbassare la guardia» Speranza e-commerce di Sandra Nistri da la Nazione 1 Maggio


Vaglia,
stato di agitazione del personale
L'assemblea dei lavoratori del Comune ha deciso di aprire una vertenza con l’Amministrazione
Comunicato 27 Aprile
Comune, sospeso lo stato di agitazione
Un mese di tregua: mediazione in atto
da la Nazione 1 Maggio

«Pensioni, Renzi vuole fare un regalo al sistema banche-assicurazioni» 
Camusso: flessibilità in uscita senza penalizzazioni a partire dai 62 anni. La leader della Cgil boccia la proposta del premier sul prestito previdenziale.
Il premier Renzi ha annunciato che dal 2017 ci sarà l’Ape, cioè l’assegno pensionistico per chi si ritira prima dal lavoro. Finalmente la «flessibilità in uscita»?
«Le parole del presidente del Consiglio sono anche il risultato dell’iniziativa di Cgil, Cisl e Uil. Renzi ha anche detto che avvierà un confronto con le parti sociali. Sarebbe una straordinaria novità. Chiediamo che ci convochi, augurandoci che la loro proposta non sia un cerotto».
Perché un cerotto?
«Tanto per dirne una, ci piacerebbe capire se la proposta non sia temporanea, riservata cioè ai nati nel 1951-52-53. Non è quello che serve».
Cosa serve invece?
«La flessibilità in uscita senza penalizzazioni dai 62 anni e un’articolazione delle età di pensionamento che tenga conto del lavoro svolto.»
Perché non dovrebbero esserci le penalizzazioni?
«Perché sono già contenute nel sistema contributivo pro rata. Invece, nell’Ape c’è una doppia penalizzazione: il taglio permanente della pensione e l’assegno anticipato sotto forma di prestito. Un regalo a banche e assicurazioni».
Stravolgere la Fornero metterebbe a rischio la tenuta dei conti pubblici.
«Tenere la Fornero mette a rischio la tenuta sociale del lavoro perché, semplicemente, la gente non ce la fa più. Basterebbe andare nelle imprese e vedere che livelli hanno raggiunto i lavoratori con ridotte capacità lavorative».
Ma come andrebbe finanziata la flessibilità in uscita?
«Cominciamo col dire che per fare i giusti paragoni in Europa dalla spesa previdenziale, va scorporata l’assistenza. Inoltre, siamo uno dei pochi Paesi dove sulle pensioni si pagano le tasse. Infine, una parte delle risorse si possano trovare nel sistema, per esempio con un contributo sulle pensioni più alte».
Frutterebbe molto poco.
«Sarebbe una misura eticamente giusta. Penalizzare magari del 12% pensioni da mille euro va bene e invece chiedere un contributo redistributivo su quelle da 3mila no?»....dal Corriere della sera


CONTRATTI. VENERDÌ 6 MAGGIO SCIOPERANO I LAVORATORI DEL TURISMO
Il 6 maggio il turismo sciopera per il contratto. Contro il racconto falsato delle controparti sulla crisi, i primi mesi del 2016 confermano l‟ondata positiva del settore del turismo, segnalando un aumento sia del mercato interno che dei flussi turistici. I dati provenienti da Istat sono tutti in aumento. Sembrano in crescita i dati riferiti all‟occupazione, che evidenziano un +1,9% dei
lavoratori occupati, rispetto al 2015, anche se l‟esplosione dell‟utilizzo dei voucher ridimensiona la stima. In questo clima positivo, stona ancor di più il mancato rinnovo dei contratti nazionali di settore, ormai scaduti da più di tre anni. Oltre un milione di persone hanno buste paga congelate dal 2013 e per questo saranno di nuovo in sciopero il prossimo 6 maggio. "Stiamo parlando di una galassia di professionalità spesso misconosciute che operano in uno dei settori trainanti della nostra economia in cui però il lavoro non viene quasi mai valorizzato, in cui la piaga sociale dei voucher continua a diffondersi a macchia d‟olio" spiega Cristian Sesena, segretario nazionale della Filcams Cgil. "Tutti continuano a parlare del Turismo come di una leva economica strategica su cui investire – prosegue Sesena –, tutti però ignorano o fanno finta di ignorare come un lavoro mal retribuito, privo di tutele porti con sé un abbassamento della qualità della nostra offerta che si colloca in uno scenario sempre più globale e competitivo."


Stop TTIP: In piazza a Roma sabato 7 maggio. Partecipa Susanna Camusso
La manifestazione nazionale, promossa dalle oltre 300 organizzazioni aderenti all’omonima campagna, contro il Partenariato Transatlantico sul Commercio e gli Investimenti (TTIP) e in difesa dei diritti e dei beni comuni, si terrà sabato 7 maggio a Roma.
Piazza della Repubblica, punto di partenza del corteo che sfilerà per il centro della città per giungere in Piazza San Giovanni alle ore 15.30, dove sono previsti interventi dal palco e l’esibizione di artisti e gruppi musicali.
Una mobilitazione promossa anche dalla Cgil per denunciare i rischi per i diritti del lavoro, per l’occupazione, per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, per i servizi pubblici e lo stato sociale, insiti nell’accordo di Partenariato Transatlantico sul Commercio e gli Investimenti (TTIP) che da quasi tre anni si sta negoziando tra Unione Europea e Stati Uniti.


Pensioni: Boeri (Inps), sistema vitalizi parlamentari è insostenibile
I vitalizi dei parlamentari sono quasi il doppio di quanto sarebbe giustificato alla luce dei contributi versati. Vi sono diverse gestioni speciali dell'Inps in cui le pensioni effettivamente erogate sono significativamente superiori a quelle pagate coi contributi versati, ma in nessun caso il divario è così accentuato come nel  caso dei vitalizi dei parlamentari".  
Boeri sottolinea come la spesa negli ultimi 40 anni sia stata "sempre più alta dei contributi" Eppure si è ritenuto per molte legislature di non intervenire. Addirittura si sono resi questi trattamenti ancora più generosi, come testimoniato da una crescita, per lunghi periodi, più accentuata della spesa che del numero di percettori. I correttivi apportati più di recente alla normativa, pur avendo arrestato quella che sembrava una inarrestabile crescita della spesa - continua Boeri - non sono in grado di evitare forti disavanzi anche nei prossimi 10 anni". Con le regole attuali - sottolinea Boeri - la spesa per vitalizi è destinata ad eccedere, anche nel prossimo decennio, di circa 150 milioni di euro l'anno i contributi versati da deputati e senatori.
"Applicando il sistema contributivo su tutti i vitalizi, il risparmio complessivo, in caso di ricalcolo per l'insieme delle cariche elettive, sarebbe di circa un miliardo e 457 milioni sui primi 10 anni". Secondo Boeri, il sistema di calcolo dovrebbe essere applicato non solo ai parlamentari, ma anche ai consiglieri regionali.


Jobs Act: Cgil, costi-benefici decisamente sproporzionati
Il Governo ha speso ben 6,1miliardi di euro nel 2015 per generare un incremento di circa 100 posti di lavoro (+ 263.326 dipendenti, – 162.919 indipendenti), su 800 mila posti persi dall’inizio della crisi, di questi il 60% a tempo determinato.  Cifre che indicano “una migliore tendenza, anche se con numeri insoddisfacenti”. Gli oltre 6 miliardi di euro, usciti dalle casse dello Stato nel 2015 per stimolare l’occupazione, è la somma, si legge nel report, del costo della decontribuzione, pari a 3,4 miliardi di euro lordi (i contratti che hanno beneficiato dell’esonero sono stati circa 1,5 milioni), più 2,7 miliardi derivanti dalle deduzioni sull’Irap. Per la Cgil “non si possono affidare al mercato circa otto miliardi di euro all’anno nella convinzione che attraverso l’abbattimento dei costi per le imprese, nel libero mercato, queste siano capaci di aumentare il numero degli occupati”. “Se volessimo utilizzare le stesse risorse dei due provvedimenti citati in investimenti pubblici e per creare direttamente occupazione (specie giovanile e femminile, come da Piano del Lavoro Cgil), si potrebbero generare molti più posti di lavoro”. La Cgil, infatti, ha calcolato nel suo Piano del Lavoro che stanziando 10 miliardi all’anno per tre anni, attraverso investimenti e assunzione diretta in settori non esposti alla concorrenza, si verrebbero a creare circa 740.000 posti di lavoro, tra pubblici e privati.


Governo impegno 2017 sulle pensioni “Uscire prima con penalità” Sbloccato chi ha 63 anni
I nati tra il 1951 e il 1953 potranno andare in pensione prima dei 66 anni e sette mesi previsti dalla legge. Sono coloro che sono stati bloccati, e più penalizzati dalla riforma Fornero, che nel 2011 innalzò senza gradualità l’età per l’accesso alla pensione dovendo fronteggiare una situazione di emergenza finanziaria con l’Italia sull’orlo del fallimento. Per chi oggi ha tra i 63 anni e i 65 anni, nel 2017 arriverà l’Ape (che sta per Anticipo PEnsione). Si potrà lasciare prima il lavoro, ma con una penalizzazione sull’assegno proporzionale agli anni dell’anticipo. Il governo ha scelto questa impostazione e la normativa sarà inserita nella prossima legge di stabilità. da Repubblica


Un 1° Maggio di agitazione
SCIOPERO per l’intera giornata di oggi. E’ la prima iniziativa di protesta messa in atto dai sindacati contro l’intenzione manifestata dalla proprietà dell’hotel Delta Florence di Calenzano di licenziare tre lavoratrici che operano nell’albergo come personale addetto ai piani, in particolare per i servizi di riassetto e preparazione delle camere. Da qui la proclamazione dello stato di agitazione con blocco degli straordinari e di un pacchetto di 24 ore di sciopero. Oggi i lavoratori del Delta Florence parteciperanno al corteo del 1° Maggio a Sesto per far conoscere la loro situazione e dare visibilità all’accaduto.


Istat: a marzo disoccupazione scende a 11,4%, minimi da 2012
Da quanto emerge dai dati Istat, a marzo il tasso di disoccupazione scende all'11,4%%, in calo di 0,3 punti percentuali rispetto a febbraio. Si tratta del dato più basso dal dicembre 2012.  La stima dei disoccupati a marzo registra una diminuzione (-2,1%, pari a -63 mila), il calo riguarda uomini e donne.
Rispetto ai tre mesi precedenti, nel periodo gennaio-marzo 2016 si registra un calo dei disoccupati (-0,5%, pari a -15 mila) e degli inattivi (-0,3%, pari a -43 mila).
Su base annua sono in calo sia i disoccupati (-8,6%, pari a -274 mila) sia gli inattivi (-0,9%, pari a -125 mila).


Susanna Camusso presenta la ‘Carta dei diritti universali del lavoro’ al Parlamento Europeo
Il 4 maggio, a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, dalle ore 10.30
Il programma dei lavori, che saranno coordinati dal responsabile politiche europee e internazionali della Cgil, Fausto Durante, prevede il saluto di Gianni Pittella, presidente del gruppo Socialisti & Democratici al Parlamento Europeo, la relazione del segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, sulla ‘Carta dei diritti universali del lavoro’, gli interventi di Antonio Panzeri, parlamentare europeo, Luca Visentini, segretario generale ETUC/CES e Gabriele Bischoff, presidente gruppo lavoratori – comitato economico e sociale europeo.
Seguirà il dibattito con interventi dei parlamentari europei fino al termine dei lavori previsto per le ore 13.00.

Coord. Donne
Raccolta accordi
e piattaforme su buone pratiche e contrattazione

TelefonaServizio DonnachiamaDonna

 
SisIl sistema dei servizi
Le système des services
The service structure
El sistema de los servicios

dal 5/5/2001

statistiche del sito

webmaster M Mellini

Borgo dei Greci,3 - 50122 Fi - Tel 05527001 - Fax 0552700423 - segreteria@firenze.tosc.cgil.it